LODE DEL SENNO DI POI

Standard

Credo che l’esperienza recente dimostri come la paura della crisi non scacci la crisi oggi come ieri:

così come le politiche restrittive del credito del governo francese degli anni 30 hanno finito coll’aggravare la crisi di quegli anni  prolungando la recessione, oggi le politiche di rigore finanziario imposte dalle istituzioni internazionali  stanno aggravando la crisi nei paesi più indebitati aderenti all’euro, in una spirale che li sta facendo uscire rapidamente dal circuito dei paesi avanzati.

Voglio considerare allora  cosa sarebbe accaduto nell’Unione Europea se , invece di avere una politica monetaria degna di una nazione già consolidata, avessimo un margine di flessibilità nell’emettere moneta e la possibilità di applicare tassi d’interesse anch’essi variabili in ciascun paese : avremmo sicuramente la maggior parte dei paesi che cercherebbero di trarre sempre il massimo vantaggio dalla situazione. Tuttavia se dessimo alla Banca Centrale Europea la possibilità di allargare  o restringere la discrezionalità in politica monetaria ad ogni paese in considerazione della congiuntura, forse riusciremmo ad avere risposte più rapide e più flessibili alle crisi.

Io penso che se si uscisse dalla logica centralistica per entrare in quella di un’autonomia cooperante delle Banche Centrali indirizzata dalla BCE ,  potremmo coinvolgere maggiormente i paesi che non hanno ancora scelto l’Euro e spingerli finalmente a farlo.

Un coordinamento meno centralistico va nel senso dell’adattamento alle esigenze locali, scelta del tutto necessaria in un contesto di sistemi economici fortemente differenziati per tipologia di sviluppo industriale e finanziario, nonché per modelli sociali e culturali.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...