I VALORI

Standard

Le idee “nobili” che nel secolo scorso hanno ispirato e guidato  milioni di uomini nelle loro scelte politiche oggi hanno perso il loro orizzonte , la loro fattibilità.

Il socialismo e la social democrazia necessitano di risorse finanziarie pubbliche che lo Stato fatica sempre più ad avere in misura sufficiente, soprattutto nei paesi emarginati o soggetti a declino.

La liberaldemocrazia  ed il neo liberismo hanno generato mercati senza regole dove i diritti dei lavoratori e dei disoccupati sono calpestati in modo sempre più drammatico ed insopportabile.

La ricerca di una forma di economia che permetta di riprodurre una società basata sull’inclusione e sulla reciprocità deve passare attraverso nuove regole per il mercato ed un rinnovamento strutturale delle pubbliche amministrazioni.

La Costituzione ed i suoi valori possono e devono essere la fonte d’ispirazione per nuove politiche economiche e per la corretta gestione della cosa pubblica; ad esempio:

  • La corruzione si deve combattere applicando il principio della responsabilità dei dipendenti pubblici e dello stato nonché attraverso il rispetto del principio dell’utilità dell’iniziativa d’impresa per il contesto in cui essa opera.
  • Lo sviluppo economico non si può perseguire senza l’equità nella distribuzione del reddito, realizzabile principalmente con l’intervento dello Stato  che deve applicare i principi costituzionali della progressività dell’imposizione fiscale e della capacità  contributiva in modo sistematico.
  • Le mafie si combattono attraverso la crescita di una convivenza sociale basata su parità tra uomo e donna, libertà d’impresa, funzione sociale del diritto di proprietà, diffusione della cooperazione in economia, tutela dell’ambiente e dei patrimoni artistici.
  • Le risorse finanziarie per rilanciare gli investimenti pubblici e privati si ottengono attraverso l’effettiva partecipazione dell’Italia, come protagonista, alle grandi organizzazioni internazionali, senza dover sempre dimostrare di essere i primi nel rigore di bilancio, perché la fiducia si ottiene attraverso la dignità di chi sa difendere la propria identità e la propria storia.
  • Il benessere si raggiunge con l’effettiva partecipazione dei giovani , da protagonisti, alla vita economica, perché il lavoro è un diritto ed un dovere di cui si devono fare carico sempre più le giovani generazioni e sempre meno le vecchie.

Ecco perché mettere al centro di un programma politico i valori oggi è più attuale che non ispirarsi ad ideologie stanche e a volte deleterie per lo sviluppo o per l’armonia sociale.

Questo non significa che non ci si debba più schierare , ma che al contrario si operino delle scelte coerenti per realizzare le riforme, lasciandosi alle spalle slogan utilizzati in modo fuorviante e qualunquista come “moderati , estremisti , rinnovatori, gente per bene, buon governo, forza Italia, europeista , rottamatore , etc.” . Queste ed altre etichette sono servite agli imbonitori grandi e piccoli per deresponsabilizzare gli elettori trasformando la democrazia in un rito sempre più vuoto e sempre meno credibile.

Coerenza , impegno e cultura devono essere le armi di chi fa politica, lasciandosi definitivamente alle spalle un ventennio di bieca avidità e corruzione.

Michele Partesotti

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...