Quali licenziamenti ?

Standard

Il modo di produrre taylorista ha portato conseguenze gravi sia dal lato della produzione, con l’incapacità di rinnovare prontamente i modelli e la conseguente periodica tendenza alla sovrapproduzione, ma soprattutto dal lato dei diritti dei lavoratori con situazione di pesantissimo sfruttamento per realizzare il modello “scientifico” di produttività, tra l’altro anche a scapito dell’ambiente e spessissimo della sicurezza sul luogo di lavoro.

L’esigenza di ottimizzare l’utilizzo delle risorse non deve perdere di vista quella di cambiare spesso le produzioni e quella di valorizzare le competenze e l’esperienza delle persone, nel rispetto della sicurezza, dell’ambiente e della dignità dei lavoratori.

Questi obiettivi, proprio perché irrinunciabili, richiedono un’azione combinata dal lato della politica economica interna ed internazionale, per la protezione dei nostri costumi di civiltà contro l’aggressione di produttori che operano al di fuori di ogni regola, ma anche per la regolamentazione puntuale ed efficace dei diritti dei lavoratori compatibile con le esigenze della produzione in un ambiente a misura d’uomo, ma all’interno di un mercato competitivo.

Un modo oggi necessario per rendere efficace la tutela del diritto al lavoro senza per questo compromettere la capacità di introdurre modi nuovi di produrre, indispensabili per restare dentro al mercato, è quello di affiancare al giustificato motivo ed alla giusta causa i comportamenti di rifiuto verso le esigenze di cooperazione nell’ambiente di lavoro, per arrivare anche a rimuovere quei lavoratori che si oppongono per il proprio tornaconto personale o per manifesta incapacità a qualsiasi tentativo di miglioramento.

Si tratta d’introdurre il concetto di incapacità ed incompetenza tra i motivi che possono portare al licenziamento senza il diritto al reintegro, naturalmente senza toccare i diritti di lavoratori che abbiano qualsiasi tipo di incapacità per invalidità, maternità o disagi sociali accertati.

 

Prof. Michele Partesottilavativo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...